cerca nel sito
Sei in: home » news e media » notizie e comunicati

NOTIZIE E COMUNICATI

  COMUNICAZIONE PROVA SCRITTA
pubblicata il 01/12/2020

A breve sarà pubblicata la graduatoria degli ammessi alla selezione pubblica  indetta da Provincia di Livorno Sviluppo per la selezione per prova scritta e prova orale atta a redigere una graduatoria da cui attingere per assunzioni a tempo indeterminato di 2 unità lavorative da inserire in organico con il profilo ed il trattamento economico del Quarto Livello del CCNL di riferimento (Commercio, servizi, terziario) con la mansione di addetto amministrativo. Comunichiamo che la prova scritta si svolgerà con modalità in presenza a Livorno il giorno 16 dicembre 2020 alle ore 10.00. La sede sarà comunicata tramite pubblicazione sul sito in tempi congrui. Tale data potrà subire modifiche o slittamenti in base alle norme di livello nazionale e/o regionale al momento vigenti in tema di emergenza COVID - 19  
Continua
  L'ECONOMIA BLU DOPO L'EMERGENZA: LE SFIDE DI LAVORO E FORMAZIONE
pubblicata il 24/11/2020

E' dedicata all'occupazione nell'economia del mare, alle sfide a cui è chiamato il settore per l'evoluzione del mercato e al rilancio dopo la prima fase dell'emergenza sanitaria la giornata di venerdì 27 novembre. Due incontri on line promossi da Provincia di Livorno Sviluppo nell'ambito del progetto “Med New Job”, finanziato alla Provincia di Livorno dal programma Interreg Marittimo 2014-2020, affrontano la crisi che ha investito il settore, quali sono le misure messe in campo dalle istituzioni, cosa ne pensano gli attori economici. “Med New Job” promuove infatti l'occupazione nei settori dell'economia blu nelle regioni transfrontaliere (Toscana, Corsica, Var, Liguria, Sardegna), attivando gli strumenti e i servizi più utili a supportare i disoccupati sul mercato del lavoro. E' attuato dalla Provincia di Livorno con Provincia di Livorno Sviluppo, Regione Toscana, Na.Vi.Go, Agenzia Sarda per le Politiche del Lavoro, Distretto ligure delle tecnologie marine, Union Patronale du VAR, Pole Emploi Corse. Alle ore 10 l'Osservatorio Transfrontaliero – l'organo che monitora l'andamento dell'economia del mare nelle cinque regioni – affronta il tema “L’economia del mare e le risposte all’emergenza da Covid-19, tra recente passato, presente e futuro”. Per la Toscana IRPET (Elena Cappellini) fa il punto su “Il Covid-19 e l’impatto sul lavoro in Toscana”, l'Agenzia Regionale per l'Impiego - Arti (Simone Cappelli) illustra “Le risposte della Regione Toscana all’emergenza sanitaria Covid-19”, mentre per il territorio livornese il Comune presenta “Il patto locale per la formazione professionale: l'esperienza del Comune di Livorno” (Gianfranco Simoncini). Delineano le caratteristiche del settori nei territori i partner di Liguria ( Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Giovanni Caprino), Corsica (Pôle Emploi, Sandra Serpaggi), Dipartimento del VAR (Union Patronale du Var, Philippe Lemaire) e Sardegna (Federalberghi, Paolo Manca). Dopo una sessione aperta di domande e risposte ci si confronta per identificare linee guida e raccomandazioni per favorire l’occupazione nell’area transfrontaliera. Per iscriversi https://forms.gle/j8emnSRoGoUeAyZZ8, per accedere al meeting Zoom (ID 894 2455 9987 Passcode: 600399), link https://bit.ly/33b8onP. Alle ore 15,30 si svolge il webinar “Med New Job. Un'opportunità per rimettersi in gioco”, che presenta uno spaccato dell'occupazione e della formazione nella blu economy, in occasione dell'appuntamento internazionale sulla nautica Yare, evento annualmente organizzato a Viareggio. Dopo l'introduzione del capofila Provincia di Livorno (Riccardo Ciabatti) e di Provincia di Livorno Sviluppo (Maria Giovanna Lotti), viene presentata la piattaforma transfrontaliera di “Med New Job” (Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Davide Marini) e i profili professionali del settore nautico con il focus “Profili professionali nel settore blu economy e possibili scenari dopo l’emergenza Covid-19” (Na.Vi.Go, Pietro Angelini), il contributo “I nuovi profili professionali nei vari settori dell’Economia Blu” (Provincia di Livorno Sviluppo, Paolo Nanni) e l'analisi sulla domanda dei fabbisogni professionali delle imprese e dei sistemi di competenze e qualifiche (Na.Vi.Go, Luigi Bruzzo). Completa il quadro “Economia del MA.R.E: progetti ed elementi di contesto” (Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Luca Bilotti e Mauro Schiano) prima di passare la parola agli operatori del settore (Cna Lucca, Andrea Giannecchini e Cala de' Medici, Matteo Italo Ratti). Accesso libero previa iscrizione http://yare2020.likeevent.it/Euprojects. Per i due eventi è in funzione la traduzione simultanea francese-italiano. I programmi si possono scaricare da   http://interreg-maritime.eu/it/web/mednewjob/progetto.
Continua
  ERASMUS+ PER GLI ANZIANI, UNA SFIDA DEL PROSSIMO FUTURO
pubblicata il 20/11/2020

Erasmus+ è il programma europeo più popolare tra i giovani, ma il progetto “Smart Seniors”, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo, permetterà anche agli over 65 di conoscere la cultura di altri paesi europei. Questa è la sfida del progetto “Smart Seniors Spreading EU Values – EU-Seniors3”, appena iniziato, che coinvolgerà persone in età avanzata della provincia di Livorno in seminari di sensibilizzazione sul programma e permetterà a 10 di loro di avere un'esperienza in un paese europeo partner. Se mantenere la popolazione anziana attiva e partecipe alla vita sociale è infatti un concetto importante, un passo ulteriore è sensibilizzarla alla dimensione europea. La recente scelta del Regno Unito per la Brexit ha mostrato infatti un cortocircuito tra la volontà degli anziani per uscire dall'Unione e il desiderio dei giovani di restarci. D'altre parte proprio le generazioni che hanno ricostruito la società dal dopoguerra hanno gettato le basi di conquiste importanti per l'Europa attuale, in azioni e scelte di cui sono stati protagonisti e di cui custodiscono il valore. Il progetto favorisce anche uno scambio intergenerazionale tra i giovani che hanno sperimentato l'apertura e l'inclusione di Erasmus+ e gli anziani, che potranno a loro volta benficiarne, favorendo un confronto sui valori fondanti dell'Unione. “Questo progetto si aggiunge ai molti Erasmus che abbiamo già in corso sull'inclusione, la cultura, il volontariato e l'innovazione nella nautica” - afferma Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo - ora gli anziani, che sono una fascia consistente della popolazione europea, e rappresentano una priorità per la Commissione, potranno beneficiare di questo programma attraverso scambi e un confronto con i giovani”. Le attività sono realizzate insieme ai parter, l'agenzia formativa ACZ di Praga (Repubblica Ceca), il Centro di Innovazione Sociale di Nicosia (Cipro) e la fondazione del Museo di Jamtli a Ostersund (Svezia), con partner associato sul nostro territorio l'Università Popolare di Rosignano. Nella fase preparatoria appena iniziata, formatori e staff di progetto preparano i temi per gli scambi sui valori europei come il patrimonio culturale e storico, i valori civici e sociali dei paesi partner. In una seconda fase gli anziani di ogni paese saranno affiancati da giovani che hanno partecipato al progetto Erasmus, e motivati a trasferire alle generazioni future i valori europei. A partire dal 2022 potranno effettuare un'esperienza nel paese partner, incontrando altri coetanei per discutere insieme i fondamenti dell’identità europea da tramandare ai giovani. Questi valori comuni saranno poi diffusi dagli over 65 nelle scuole, tra i ragazzi delle superiori dei paesi di appartenenza. Il progetto, appena iniziato, andrà avanti fino al 2023.
Continua
  AVVICINARSI AL VOLONTARIATO: UN CORSO GRATUITO ON LINE
pubblicata il 03/11/2020

Nel momento di emergenza legato alla pandemia sono sempre più necessari i servizi per la comunità. Il mondo del volontariato offre un supporto prezioso alle istituzioni, diventando un punto di riferimento indispensabile per un numero crescente di persone in difficoltà. Per questo Provincia di Livorno Sviluppo con Caritas hanno realizzato un percorso formativo gratuito per avvicinrsi al volontariato, rivolto a persone che hanno livelli di istruzione di base, per favorire la loro partecipazione alla vita civile e dare un contributo alla comunità, riscoprendosi utili. Il “Percorso di cittadinanza attiva e introduzione al volontariato” viene presentato venerdì 6 novembre alle ore 10 con un seminario on line attraverso la piattaforma Zoom (link https://bit.ly/2JyhGTW, ID riunione: 987 9273 4410, password 517475). Intervengono Paolo Nanni (amministratore unico Provincia di Livorno Sviluppo), Raffaella Spiezio (presidente Caritas Livorno), Maria Giovanna Lotti (dirigente Provincia di Livorno Sviluppo), e le associazioni del territorio che svolgono servizi sociali. Il programma è allegato. L'attività è realizzata nell'ambito del progetto Erasmus+ EVOLVE, attuato con enti, agenzie formative e organizzazioni di Italia, Cipro, Grecia e Lussemburgo, che incentiva la partecipazione alla vita civile di persone poco qualificate attraverso il volontariato, per aiutarle a inserirsi nella comunità e dare un contributo concreto alle organizzazioni che operano nel sociale. Il corso serve infatti a rafforzare le capacità di lettura e interpretazione dei testi, di calcolo applicato alla vita quotidiana, fornisce competenze digitali, affronta i metodi di comunicazione ed empatia per entrare in contatto con persone anche fragili, infine aiuta a scoprire il valore del volontariato e i riferimenti dei servizi sociali e al cittadino presenti nella nostra zona. Ha una durata di circa 28 ore, di cui 20 on line e 8 in presenza (o in modalità consentite dall'emergenza), ed è accessibile gratuitamente dalla piattaforma del progetto EVOLVE previa registrazione e con l'uso di credenziali. Il primo gruppo aula è rivolto a 15 persone, che potranno essere supportate nella didattica in una sede a Livorno, e svolgere le attività pratiche con operatori. Al termine della formazione teorica gli allievi hanno la possibilità di effettuare circa due mesi di pratica presso le organizzazioni di volontariato che offrono servizi sociali alla comunità.  
Continua
  SEI UN PROFESSIONISTA DELLA FORMAZIONE? LAVORA CON NOI
pubblicata il 16/10/2020

Docenti, tutor, orientatori e altri professionisti possono accedere all'elenco di Provincia di Livorno Sviluppo, che è sempre aperto a nuove candidature. Gli esperti di settore vengono chiamati a svolgere prestazioni professionali occasionali nell'ambito di progetti e programmi in carico alla società. Per iscriversi occorre avere Partita Iva, compilare e inviare per pec il modulo richiesto, con il Cv e copia del documento di identità. Le modalità di accesso e il modulo di candidatura: https://bit.ly/2qcXpG3.    
Continua
  BENESSERE E INCLUSIONE PER L'ETA' AVANZATA: IN ARRIVO UN CORSO
pubblicata il 16/10/2020

Le opportunità dei social network, il benessere fisico e spirituale, l’autonomia in età avanzata sono i temi del percorso formativo che presto sarà disponibile anche in italiano. Con il progetto Erasmus+ Silver Age Learning Provincia di Livorno Sviluppo, partner, sta costruendo i moduli formativi per un corso gratuito on line, destinato agli over 60. L’obiettivo è prepararli ad affrontare l’età avanzata rendendola più inclusiva, dignitosa e indipendente. Allungare il periodo di autosufficienza degli anziani nei prossimi anni avrà infatti un impatto profondo e positivo non solo su di loro ma sull’intera società. SAGE affronta i temi del benessere fisico e mentale, del coinvolgimento sociale e della gestione in autonomia della vita quotidiana, stimolando l’attività sociale e spirituale. I partner di Islanda, Grecia, Italia e Repubblica Ceca (capofila è ACZ spol cro, Praga) stanno lavorando per mettere a punto un percorso di cinque moduli (circa 150 ore) al termine del quale coinvolgeranno circa 20 persone over 60 in ciascun paese per la prima edizione. Maggiori informazioni sul sito del progetto https://www.acz-kurzy.cz/sage.
Continua
  ACCESSO AI NOSTRI UFFICI SU APPUNTAMENTO
pubblicata il 10/06/2020

Siamo a lavoro in sede. Potete contattarci telefonicamente ai numeri 0586 257228 o 0586 257257, oppure scriveci a provincia.sviluppo@provincia.livorno.it. L'accesso agli uffici, nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento  del Covid-19, è consentito concordando un appuntamento ai numeri indicati.
Continua
  BENESSERE NELL’ETA’ AVANZATA: SILVER AGE LEARNING
pubblicata il 19/02/2020

In Europa la vita si allunga ancora, con aumento costante della popolazione anziana (lo confermano le statistiche Eurostat di febbraio, bit.ly/2V3wlKt). La terza età spesso diventa un tempo utile per dedicarsi alle socialità e agli affetti ma richiede anche uno spirito di adattamento per fronteggiare i cambiamenti che la accompagnano. Per questo il progetto Erasmus+ Silver Age Learning vuole contribuire a preparare le persone over 60 ad affrontare l’età avanzata con un programma formativo finalizzato a renderla più piacevole, dignitosa e indipendente. Allungare il periodo di autosufficienza degli anziani avrà infatti un impatto profondo e positivo non solo su di loro ma sull’intera società. SAGE affronta i temi del benessere fisico, del benessere spirituale, del coinvolgimento sociale e della gestione dei compiti personali nella vita quotidiana, stimolando l’attività sociale e spirituale. Il corso sarà il cuore del progetto di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo con enti di Islanda e Grecia, e capofila ACZ spol cro (Praga, Repubblica Ceca). Le azioni prevedono un’analisi dei fabbisogni, il coinvolgimento a livello locale di associazioni di cittadini e di quartiere, servizi sanitari, centri di servizi sociali e culturali, il percorso formativo sarà rivolto almeno a 60 persone over 60 (20 a paese partner), con l’approfondimento in Italia dei temi dell’autonomia in casa e di nuove forme di socialità. Il progetto è iniziato ad ottobre 2019 e andrà avanti per 34 mesi.
Continua
  NUOVI STRUMENTI PER VALUTARE LE COMPETENZE DEGLI ALUNNI STRANIERI
pubblicata il 19/02/2020

Sono disponibili gli strumenti di valutazione delle competenze degli alunni stranieri per l’inserimento a scuola. Si tratta di schede di rilevazione basate sul linguaggio visivo o sulle competenze chiave create dai partner del progetto Erasmus + CIRCLE - InClusIon of Refugee ChiLdren in Education, rivolti ad alunni dalle elementari alle superiori. Questi semplici strumenti di facile approccio – esercizi con simboli e disegni, test grafici con brevi istruzioni nella madre lingua alunni, ideati in base al ciclo di istruzione - hanno lo scopo di valutare le competenze pregresse dei ragazzi che provengono da paesi extra UE e vengono inseriti nelle scuole italiane, per permettere agli insegnanti di misurare la loro preparazione in ingresso e ottenere risultati di apprendimento migliori. Il sistema di diagnosi è stato messo a punto con il coordinamento di Provincia di Livorno Sviluppo e il contributo di una rete locale di associazioni, scuole ed enti preposti all’educazione e accoglienza (circa 25 soggetti, tra i quali l’Ufficio Scolastico Regionale e provinciale, insegnanti e dirigenti di tutte le scuole superiori, medie e primarie della provincia, associazioni per l’accoglienza di migranti, CPIA), che hanno avuto anche un confronto diretto a Livorno, in 2 Focus group,  uno per il ciclo di istruzione primaria e uno per la secondaria. Dopo la raccolta dati e l’analisi dei bisogni a livello locale, gli strumenti sono stati discussi e comparati con gli altri partner – tra i quali la Provincia di Livorno – provenienti da paesi con alte percentuali di alunni stranieri (Grecia, Portogallo e Spagna). I risultati sono stati presentati in Portogallo (Amadora, 6 e 7 febbraio), e sono disponibili per essere testati dal personale scolastico. Nei prossimi mesi infatti saranno sviluppate raccomandazioni ad enti e organi di governo preposti all’istruzione e formazione per applicarli come misure di inclusione. Chi è interessato può scrivere a Provincia.Sviluppo@provincia.livorno.it.
Continua
  LE ESPERIENZE ERASMUS+: UNO SPACCATO DELL’EUROPA A LIVORNO
pubblicata il 11/10/2019

C’è chi ha imparato la lingua e la cultura di un altro paese, chi ha sperimentato una nuova impresa, chi ha appreso modalità di lavoro e pratiche per diventare più competitivo. Studenti, lavoratori, insegnanti, tutti riportano un’idea concreta e più accessibile di Europa grazie alle mobilità in altri paesi europei. Il programma Erasmus+ dal 2014 ne ha realizzate migliaia per l’educazione degli adulti dando l’opportunità a tantissime persone di mettersi alla prova, imparare, stringere amicizie e creare contatti, aprire la mente ad altri scenari possibili. Nello stesso tempo ha consentito di creare reti tra paesi europei, costruendo strumenti di formazione e pratiche innovative, sperimentate a livello internazionale. Con la nuova programmazione 2021/2026 le risorse del programma saranno probabilmente ampliate, per dare accesso ad un numero più ampio di beneficiari. “Questo è un obiettivo fondamentale da raggiungere per consentire ai territori di essere maggiormente competitivi” afferma Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo. Lo spaccato emerso venerdì 11 ottobre al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo durante il convegno “L’Europa delle persone: esperienze di Erasmus+ a Livorno” promosso da Provincia di Livorno Sviluppo in occasione delle giornate europee #Erasmusdays, rivela che Livorno è una realtà dinamica e ricca di scambi ed esperienze su questo programma. Dagli alunni dell’istituto “Vespucci” che hanno realizzato un contenitore per il caffè con bottiglie riciclate del ponce livornese, e l’hanno venduto in Spagna ricavando fondi per una causa benefica, al liceo “Cecioni” che farà scambi in Stiria (Austria) per valorizzare turisticamente il mare e le terme, all’istituto “Galilei” che ha coinvolto il personale interno – dal dirigente scolastico al direttore dei servizi amministrativi, da 13 amministrativi, tecnici e ausiliari a 41 docenti – in 664 giorni di permanenza all’estero. Ci sono i progetti per i lavoratori del porto condotti dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, quelli per l’integrazione e la cultura del Museo di Storia Naturale della Provincia di Livorno e quelli per partecipare attivamente alla vita sociale, integrarsi e avvicinarsi al mondo del lavoro di Provincia di Livorno Sviluppo. “Questi progetti sul territorio hanno ricadute materiali – come nuovi prodotti e strumenti per la formazione e il lavoro – ma anche immateriali – prosegue Nanni - perché contribuiscono a cambiare la mentalità delle persone e i comportamenti nella vita sociale, a crescere per diventare più competitivi e innovare i metodi di studio e di lavoro. Per creare una rete tra i tanti soggetti attivi sul programma Erasmus+ Provincia di Livorno Sviluppo organizzerà incontri e raccoglierà proposte per estendere la partecipazione dei soggetti e valorizzare ulteriormente le risorse del territorio”. Al convegno hanno portato un saluto Pietro Caruso, vice presidente della Provincia di Livorno e Cristina Grieco, assessora al lavoro, istruzione e formazione della Regione Toscana.
Continua
  #ERASMUSDAYS: LE ESPERIENZE ERASMUS+ IN PROVINCIA DI LIVORNO VENERDI' 11 OTTOBRE
pubblicata il 07/10/2019

Erasmus+ è uno dei programmi più popolari dell’Unione Europea, perché offre l’opportunità alle persone di spostarsi nei vari paesi per studiare e lavorare, facendo esperienza diretta della realtà europea, e consente di innovare i sistemi dell’apprendimento. Tra i progetti approvati nell’ambito della programmazione 2014-2020, Erasmus+ ha finanziato numerose proposte anche sul territorio privinciale, a beneficio di enti, scuole, associazioni. Per valorizzare questi progetti Erasmus+ Provincia di Livorno Sviluppo con la collaborazione del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo della Provincia di Livorno venerdì 11 ottobre dalle ore 9 organizza il convegno “L’Europa delle persone: esperienze di Erasmus+ a Livorno” (Museo di Storia Naturale, via Roma, 234 a Livorno). Si tratta di uno dei circa 2.700 eventi che si svolgono contemporaneamente in 35 paesi, di cui oltre 160 in Italia, riuniti negli #Erasmusdays, www.Erasmusdays.eu. Provincia di Livorno Sviluppo infatti è coinvolta in 11 progetti Erasmus+, con un budget complessivo di circa 3,4mln di euro, di cui 680mila vengono gestiti direttamente dalla società. Le attività di educazione degli adulti in ambito culturale e sociale, e di formazione professionale previste dai progetti coinvolgono circa 1.500 persone tra adulti, giovani adulti e anziani italiani e stranieri, sia lavoratori - nel settore scuola, formazione, volontariato, logistica, assistenza agli anziani – che neo-imprenditori e studenti, con mobilità all’estero per 481 di loro. Il convegno si apre alle 9 con il saluto del vice-presidente della Provincia di Livorno Pietro Caruso e il video saluto della coordinatrice Erasmus+ dell’Agenzia Nazionale Indire Sara Pagliai. Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo introduce i lavori con “L’apprendimento permanente per il lavoro e per la cittadinanza attiva”, segue uno spaccato su “Erasmus+ e il suo successo con le persone, il futuro del programma” a cura di Martina Iacopetti (Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire). Viene dedicato ampio spazio ai progetti sull’apprendimento permanente attivi sul territorio, secondo le declinazioni previste dal programma: per partecipare attivamente alla costruzione della società (interviene Maria Giovanna Lotti, dirigente di Provincia di Livorno Sviluppo), per coltivare i valori della cultura e dell’inclusione (a cura del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo), per perfezionarsi nel lavoro attraverso scambi e mobilità all’estero (illustra Claudio Capuano, dirigente Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale), per approfondire i grandi temi della didattica scolastica e diventare gli adulti di domani (intervengono docenti e studenti di: IIS “Vespucci”, Liceo “Cecioni” e ITI “Galilei” di Livorno). E’ inoltre previsto un intervento dalla Fiera Didacta di Cristina Grieco, assessore al lavoro, istruzione e formazione della Regione Toscana. E’ possibile ascoltare e vedere le testimonianze di alcune delle persone che hanno partecipato alle attività di Erasmus+ sul territorio, che danno il senso delle molteplici attività condotte dai diversi soggetti locali. Si può partecipare al dibattito, riportando contributi ed esperienze. L’ingresso è libero, sono invitati a partecipare associazioni, organizzazioni, enti e cittadini del territorio. Il programma è allegato.
Continua
  ECONOMIA DEL MARE, NUOVE OPPORTUNITA’ PER IL MERCATO DEL LAVORO
pubblicata il 03/07/2019

Punta a creare una serie di strumenti per migliorar l’occupazione di giovani, studenti, lavoratori, disoccupati e inoccupati dell'area costiera, nel turismo sostenibile, nelle biotecnologie, energie rinnovabili e nautica. Il progetto MA.R.E (Marché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l'Emploi", finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, è appena iniziato sui territori di Toscana, Liguria Sardegna, Corsica e Francia (Costa Azzurra) e andrà avanti fino al 2021. La Regione Liguria (capofila) guida una cordata di 13 partner, tra i quali la Regione Toscana e la Provincia di Livorno. In Toscana la Regione con ARTI (Agenzia Regionale Toscana per l'Impiego) svilupperà e sperimenterà nei Centri per l'Impiego della costa un'offerta specializzata di servizi innovativi per le politiche attive del lavoro, con particolare riferimento ai comparti dell'economia del mare. L’obiettivo è potenziare gli strumenti per facilitare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro e contrastare il disallineamento delle competenze, dando risposte a cittadini e imprese, anche col supporto della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno. Provincia Livorno Sviluppo supporterà la Provincia di Livorno nella costruzione  dell’azione pilota valorizzando strumenti e misure già realizzate con finanziamenti regionali ed europei. “Mettiamo a disposizione del sistema del mercato del lavoro regionale le competenze e le conoscenze che abbiamo acquisito con tanti progetti realizzati negli ultimi anni con paesi europei – afferma Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo – l’obiettivo è costruire una sperimentazione che consenta di dare risposte formative agli utenti maggiormente svantaggiati sul mercato del lavoro, che per vari motivi non possono accedere a  percorsi di tipo formale”. Ulteriori informazioni su www.toscana-notizie.it, link http://bit.ly/2NmB3AD e su www.provincia.livorno.it, link http://bit.ly/2FNVUGU.  
Continua
  CORSO DI TECNICO DI IMPIANTI TERMOIDRAULICI A LIVORNO: BANDO APERTO FINO AL 27 OTTOBRE
pubblicata il 02/10/2018

Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici”, che si terrà a Livorno da novembre 2018 ad aprile 2019. Il percorso di qualifica si svolge all’interno del progetto formativo “RETe EQuA – Risorse Energetiche dalla Terra Energie per la qualità Ambientale”, di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo. RETe EQuA è finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del POR Fse 2014-2020 e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. Il capofila Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (Co.Svi.G. S.c.r.l.) di Larderello, con il supporto di un ampio partenariato, realizzerà sul territorio regionale attività formative, di supporto e consulenza per l’avvio di impresa e lavoro autonomo nella filiera meccanica-energia. Il corso per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici” è un percorso di qualifica (n.392 Repertorio Regionale delle figure/Livello 4 EQF) di 686 ore (356 di aula, 300 di stage, 30 di orientamento), aperto a 12 persone (di cui 2 donne). Per partecipare consulta il bando nella sezione Bandi/Selezione per attività formative di questo sito.
Continua
  BLUE ECONOMY E OCCUPAZIONE: LA SFIDA DI MED NEW JOB/ ÉCONOMIE BLEUE ET EMPLOI: LE DÉFI DE MED NEW JOB
pubblicata il 20/09/2018

Circa 50 esponenti di autorità locali, dell’economia del mare hanno partecipato al convegno di lancio del progetto “Med New Job”, che si è svolto il 18 settembre a Viareggio. Finanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, il progetto con capofila la Provincia di Livorno creerà servizi comuni alle cinque regioni coinvolte - Toscana, Sardegna, Liguria, Corsica e Var - per promuovere l’occupazione legata all’economia del mare, con riguardo all’equità e alla sostenibilità ambientale. Durante la giornata dei lavori sono state illustrate le attività, gli obiettivi e i risultati attesi sui territorio delle cinque regioni partner, ricevendo i contributi dei presenti nella tavola rotonda “La filiera blu. Strategie e percorsi nell’area di cooperazione transfrontaliera. L’osservatorio transfrontaliero quale strumento di nuove prospettive nel settore”. Med New Job infatti creerà, svilupperà e sperimenterà una piattaforma transfrontaliera di servizi di politiche attive per il lavoro a supporto delle imprese che operano nei settori dell’economia blu. Le azioni saranno attuate da agenzie regionali, servizi pubblici per il lavoro e agenzie di sviluppo (Pole Emploi, Agenzia Sarda per le Politiche del Lavoro, Provincia di Livorno Sviluppo), soggetti imprenditoriali innovativi - i consorzi Navigo (Toscana), Distretto Ligure della Tecnologie Marine, Unione Patronale du Var (Paca) - istituzioni come l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, la Regione Toscana – Servizi per il lavoro con i Centri per l’Impiego costieri, le Province di Livorno e di La Spezia e i Comuni di Cannes e di Livorno e Piombino, impegnati nella gestione delle crisi complesse che interessano i territori. ÉCONOMIE BLEUE ET EMPLOI: LE DÉFI DE MED NEW JOB. Environ 50 représentants des autorités locales et de l'économie de la mer ont pris part à la conférence pour lancer le projet "Med New Job", qui s'est déroulé le 18 septembre à Viareggio. Financé par le programme Interreg Italie-France Maritime 2014-2020 le projet, géré par la Province de Livourne, va créer des services communs aux cinq régions concernées - Toscane, Sardaigne, Ligurie, Corse et Var - pour promouvoir l'économie liée à la mer, respectueuse de l'équité et la durabilité environnementale. Au cours de la journée de travail, les activités, objectifs et résultats attendus ont été illustrés sur le territoire des cinq régions partenaires, recevant les contributions de celles présentes à la table ronde "La filière liée à la croissance bleue – stratégie et pistes dans l’espace de la coopération transfrontalière. L’Instrument de l’Observatoire transfrontalier pour de nouvelles perspectives".  Med New Job va en effet créer, développer et tester une plate-forme transfrontalière de services pour les politiques actives de l'emploi en soutien aux entreprises opérant dans les secteurs de l'économie bleue. Il sera mis en œuvre par des organismes régionaux, les services publics pour l'emploi et agences de développement (Pôle Emploi, Agenzia Sarda pour les politiques de l'emploi, Provincia di Livorno Sviluppo), par des acteurs commerciales innovantes - les consortiums Navigo (Toscane), Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Union patronale du Var (Paca), des institutions telles que l'Autorité portuaire de système de la mer Tyrrhénienne Nord, la Région Toscane - Services pour l'emploi avec ses Centres pour l'Emploi côtiers, les Provinces de Livourne et de La Spezia et les Municipalités de Cannes, Livourne et Piombino, engagées dans la gestion de crises complexes affectant leurs territoires.  
Continua


ARCHIVIO NOTIZIE E COMUNICATI